Pesce gatto coda rossa

Pesce gatto coda rossa: caratteristiche ed habitat

Il pesce gatto coda rossa si è fatto strada nel mondo acquifilo da poco, ma ha già conquistato il cuore di molti americani che ne hanno fatto un vero e proprio pet da addomesticare.

In Italia è piuttosto raro soprattutto per alcune sue peculiarità che impareremo nel corso dell’articolo.

Le caratteristiche del pesce gatto coda rossa

Il pesce gatto coda rossa ha una forma simile al pesce siluro ma è subito riconoscibile per la sua barbiglia molto lunga e per il colore particolare di coda e pinne.

Mentre il corpo è grigio scuro ed il ventre bianco, la pinna della coda e la punta della pinna dorsale sono di un rosso rosato che sembra dipinto.

Particolare è anche la linea netta che divide il dorso dal ventre, che va sfumando man mano che il pesce invecchia.

La caratteristica davvero stupefacente di questo pesce però è la dimensione: per lunghezza raggiunge 1,35 metri, per peso i 50 chili (esistono esemplari che arrivano a 1,8 metri di lunghezza ed 80 Chili).

Habitat ed alimentazione naturale

Pesce gatto coda rossaIn Natura il pesce gatto coda rossa vive nel Rio delle Amazzoni e dell’Orinoca ma è possibile trovare suoi allevamenti anche in Florida.

La sua alimentazione è piuttosto varia  ed è costituita da granchi, gamberi e frutti casualmente caduti in acqua, che riesce a mangiare grazie ai grandi denti di cui sono dotate le sue mascelle.

Adottare un pesce gatto coda rossa

Coloro che scelgono di adottare un pesce gatto coda rossa in Italia non sono molti a causa delle sue grandi dimensioni e degli alti oneri che ne derivano.

L’acquario deve avere una dimensione di 2/3 metri, contenere circa 500 litri d’acqua ed essere arredato con rocce, radici e piante robuste su legni.

L’acqua deve avere un pH di 6 – 7, una durezza di 10 -12° ed una temperatura differente tra estate ed inverno (nel primo caso non deve superare i 28°C, nel secondo varia tra 22 – 26°C).

Nell’alimentazione occorre distinguere invece tra un pesce gatto coda rossa adulto ed uno giovane.

Gli esemplari adulti possono mangiare latterini, gamberetti, frutta o lombrichi un paio di volte a settimana poiché, difficile crederci, ma sono fortemente a rischio obesità.

I pesci gatti coda rossa più giovani possono mangiare: polpa di cozza, zucchine e spinaci bolliti, lombrichi o compresse per pesci di fondo in piccole dosi, più volte durante la giornata. Al contrario degli adulti questi esemplari hanno un metabolismo più attivo e meno pigro, anche se possono ugualmente passare molto tempo senza nuotare nel fondo della vasca.

La riproduzione di questi animali in vasca è impossibile; l’unica soluzione è quella artificiale, effettuata con la somministrazione di sostanze ad azione ormonale.

Siete amanti dell’acquofilia? Non potete non conoscere questa rarità.

2

No Responses

Write a response