alimentazione del cane

L’alimentazione del cane

Il cane, per vivere bene e a lungo, ha bisogno di un’alimentazione sana ed equilibrata.

Qual è però l’alimentazione corretta del cane?

Le possibilità di scelta, al giorno d’oggi, sono molteplici.

L’industria del pet food propone continuamente prodotti sempre più innovativi, sentiamo parlare di dieta barf, dieta vegetariana, alimentazione vegana per il cane. E ancora di alimentazione casalinga per cani per finire con il cibo industriale per cani.

Non resta che informarsi, per poi procedere ad una libera scelta che rispetti il nostro modo di pensare, le nostre esigenze e soprattutto il benessere del cane.

Dieta BARF, che cos’è?

BARF innanzitutto è un acronimo Biologically Appropriate Raw Food, che significa cibo crudo biologicamente appropriato. Questo tipo di alimentazione propone un “ritorno alle origini”, quando il cane si nutriva di cibo cacciato autonomamente e assunto crudo. L’alimentazione del cane e del suo antenato, il lupo, non si limitava al consumo di carne, ma comprendeva anche la frutta e i vegetali.

La dieta barf si fonda pertanto sul cibo crudo come la carne, ossa, frutta e verdura.

Questo tipo di dieta consente di alimentare il proprio cane con tutti i nutrienti essenziali quali sono le proteine, i minerali, le vitamine, i grassi e le fibre.

Non è però sempre facile abituare il cane a nutrirsi con cibo totalmente crudo, ed è pertanto necessario avvicinarsi a questo tipo di alimentazione per gradi, alternando inizialmente cibo crudo a cibo secco e umido.

Alimentazione vegetariana e vegana nel cane

Quando si decide di alimentare il proprio animale con una dieta vegetariana per cani e ancor più con un’alimentazione vegana per cani, escludendo le proteine animali, è necessario informarsi, al fine di tutelare il suo stato di salute. La necessità di una dieta bilanciata, che garantisca l’assunzione di tutti gli elementi nutrizionali essenziali, richiede l’intervento di un nutrizionista per cani o del proprio veterinario. Eventuali carenze di fonti proteiche, minerali, vitamine, carboidrati, grassi e aminoacidi può infatti portare all’insorgenza di malattie anche gravi.

La dieta vegetariana per cani consiste nel nutrire il proprio animale di affezione con verdura cotta o cruda, legumi, frutta, uova, latte e derivati del latte.

Nella dieta vegana per cani vengono eliminate del tutto le proteine animali, perciò oltre alla carne anche le uova, latte e derivati.

La mancanza di proteine animali viene colmata con l’assunzione di proteine vegetali, presenti prevalentemente nei legumi, nel Tofu, nel Tempeh, nella farina di soia e nel Seitan.

Qualora non fosse possibile somministrare tutti i nutrienti essenziali al benessere del cane con questi alimenti, sarà necessario inserire nella dieta degli integratori alimentari, su indicazione del proprio medico veterinario.

In commercio è possibile trovare cibo, crocchette, snack vegetariani e vegani industriali, prodotti solo con proteine di origine vegetale. Questi alimenti inoltre sono integrati con tutte le sostanze nutritive essenziali.  

La scelta di aderire a questo tipo di alimentazione può nascere dal desiderio dei padroni di condividere la loro scelta alimentare con il proprio animale di compagnia. In altri casi essa viene adottata nel cane allergico.

Se vuoi più informazioni sui cani vegani, diete e cibi adatti a loro, puoi trovare ciò che cerchi su caniveg.it, un sito specializzato in cani vegani 😉

Alimentazione del cane con proteine animali

Molte persone ritengono innaturale privare il cane delle proteine animali, essendo questo animale carnivoro per natura. Anche la dieta carnivora del cane dev’essere equilibrata, e deve prevede la presenza di circa il 55% di proteine animali (carne, pesce, uova e latte e derivati) e il 45% tra verdure e carboidrati.

Una volta deciso quale dieta far seguire al proprio cane ci si trova di fronte ad un’altra possibile scelta: adottare una dieta casalinga per il cane o somministrare cibo per cani industriale?

Dieta casalinga per cani

Il sistema digestivo dei cani è diverso da quello degli uomini. Questi animali hanno dei bisogni specifici e la dieta che gli somministriamo dev’essere bilanciata ed equilibrata. La difficoltà in questo caso sta proprio nel dosare nella misura corretta i diversi componenti.

Quando si parla di alimentazione di tipo casalingo, non si fa riferimento al nutrimento del cane con gli avanzi del pasto del padrone, bensì alla preparazione in casa del cibo per il proprio animale. Il vantaggio consiste nella possibilità di scegliere personalmente gli ingredienti e di cucinarli in modo sano. Lo svantaggio è che viene richiesto molto impegno in termini di tempo e anche di “studio”. E’ infatti fondamentale conoscere quali alimenti non dare da mangiare al cane, in quanto tossici o addirittura letali.

Nella dieta casalinga del cane gli alimenti devono essere cotti molto bene, soprattutto la pasta e il riso, evitando di aggiungere grassi. Le proteine animali, come la carne e il pesce, ma anche le verdure andranno cotti al vapore oppure bolliti. Una volta a settimana è inoltre consigliato somministrare un uovo sodo e qualche cucchiaino di olio di semi di lino.

Cibo per cani prodotto industrialmente

Questo tipo di alimentazione è oggetto di molte critiche, in quanto non è sempre possibile risalire all’origine delle materie prime con cui il cibo in scatola viene prodotto e spesso esso contiene additivi e coloranti.

L’industria del pet food si è molto evoluta, per rispondere alla critiche che le vengono rivolte, cercando di soddisfare sempre di più i requisiti di qualità del prodotto. Viene data molta importanza alla qualità delle materie prime, che vengono integrate con le sostanze nutritive necessarie al cane per vivere a lungo, in forma e soprattutto in salute.

Vengono proposti inoltre prodotti che possano soddisfare le diverse esigenze del cane, tenendo conto della sua età, della sua taglia, della razza, dell’attività fisica e dell’ambiente in cui vive. Generalmente chi lavora con i cani, i veterinari e gli allevatori sono più propensi verso l’alimentazione con crocchette di produzione industriale, in quanto facili esse sono da dosare ed equilibrate dal punto di vista nutrizionale.

7

No Responses

Write a response